Home NOTIZIE CITTA' DI MESSINA Il Città di Messina analizza la sconfitta contro il Portici

Il Città di Messina analizza la sconfitta contro il Portici

209
Preparazione Città di Messina

In casa del Città di Messina non si respira area serena. La sconfitta registrata ieri contro il Portici, in un “Franco Scoglio” deserto, ha lasciato nel post partita parecchi volti tristi. A commentare la gara sono stati il Presidente Lo re e il capitano Bombara.

Secondo il patron peloritano, i ragazzi non hanno giocato la partita che si attendeva e per la sconfitta non riesce a trovare attenuanti poichè si era preparata al meglio e in settimana, inoltre, si è anche svolta una riunione con lo staff e i calciatori.

A pesare è anche la situazione che si vive fuori dal campo. Il Città di Messina, spiega Lo Re, “non ha una casa, ci alleniamo per tre giorni alla settimana sul terreno rovinato del Garden di Mili, poi ci spostiamo al “Marullo” con un sintetico di ultima generazione per poi fare la rifinitura al San Filippo. Non è una situazione favorevole per la squadra”.

La società secondo il patron, non merita l’ultimo posto inoltre,  bisogna lavorare sulla testa dei ragazzi e tutti sono in discussione. Al momento la pnchina di mister Furnari è salva.

Anche capitan Bombara commenta la sconfitta, affermando che nel secondo tempo si  è registrato un calo e ci siè andati in difficoltà subendo due gol evitabili. In questo momento, sottolinea il capitano, “dobbiamo stare tutti più tranquilli e attenti, dobbiamo lavorare sugli errori e ricompattarci, è tutta una questione di mentalità che dobbiamo ritrovare”.

Resta di fatto il dato negativo poichè, dopo questa sconfitta, anche il Portici stacca i giallorossi in coda alla classifica. Una situazione non certo facile nonostante le sole quattro giornate di campionato fin qui disputate.