Home NOTIZIE ACR MESSINA Il Messina non sa vincere. Pari con il Locri

Il Messina non sa vincere. Pari con il Locri

218
Foto Paolo Furrer

Al “Muscolo” di Roccella si presenta un Messina incerottato per la mancanza di Meo in porta e con due terzini Under come Dascoli e Barbera, al centro della difesa Cossentino e Porcaro, a centrocampo Biondi, Traditi e Genevier, in attacco Petrilli, Gambino ed Arcidiacono. Partita importante per un Messina in netta difficoltà e con alcuni giocatori con la spada di Damocle della chiusura dell’esperienza in giallorosso. Dall’altra parte un Locri gasato dal buon inizio di campionato, forte del terzo posto in classifica dopo la sconfitta di Bari.
La cronaca: si gioca sotto una pioggia costante. 2′ inizia il Messina con Petrilli che cerca Gambino che non arriva sulla palla. Al 5′ il Messina è costretto a sostituire Cossentino con Russo. Schermaglie iniziali veloci ma con nessuna conclusione nel primo quarto. 16′ primo angolo del Messina con Genevier a colpire di testa, palla fuori. 23′ Genevier in area per Arcidiacono che non controlla bene e la difesa libera. 26′ ammonito Arcidiacono. 34′ contropiede con tiro di Caruso, para facile Ragone. 38′ azione solitaria di Gambino con tiro dal vertice che il portiere Pellegrino respinge in angolo. 44′ cross di Petrilli ma ancora una volta Arcidiacono non riesce a gestire la palla. Finisce il primo tempo a porte inviolate.

Il rigore calciato da Gambino

Inizia la ripresa senza altre sostituzioni. Non cambia l’andazzo della gara nei primi minuti, attacchi dall’una e dall’altra parte ma nessuna conclusione degna di tal nome. 8′ tiro di Petrilli alto sopra la traversa. Al 10′ Dascoli entra in area e serve Petrilli che anticipa Comito che commette fallo, l’arbitro decreta il calcio di rigore. Batte Gambino e Pellegrino para. 11′ ammonito Biondi. 20′ si rivede il Locri con Caruso che tira, para Ragone. 21′ colpo di testa di Traditi, fuori. 23′ occasione per il Locri con Pirrone che spreca. 25′ entra Angotti esce De Marco nel Locri. 26′ contropiede del Locri con Pirrone che non riesce ad approfittare del ritardo di Barbera e Ragone, palla a lato. 31′ ammonizione per Comito. Nel Messina esce Petrilli ed entra Rabbeni. 33′ Arcidiacono servito in area dribbla due volte il proprio difensore e respinge Pellegrino. 34′ Testa di Genevier ed ancora Pellegrino para con la palla che balla sulla linea fino al rinvio dei difensori. 36′ Arcidiacono trova Traditi che manda a lato. Dopo tre minuti di recupero arriva il triplice fischio che determina il pareggio per un buon Messina, almeno nel secondo tempo in cui spera persino un calcio di rigore.
L’occasione per il Messina al trentaquattresimo

LOCRI-MESSINA 0-0
Locri: Pellegrino, Mazzone (28′ st Libri), Coluccio, Comito, Caruso, De Marco (25′ st Angotti), Pirrone, Pagano, Strumbo, Condomitti, Pannitteri. A disposizione Maraolo, Fania, Isabella, Baccillieri, Bruzzese, Tedesco, Cocuzza. All. U.Scorrano
Messina: Ragone, Dascoli, Barbera, Cossentino (5′ pt Russo), Porcaro, Traditi, Arcidiacono, Biondi (41′ st Bossa), Gambino, Genevier, Petrilli (31′ st Rabbeni). A disposizione: Compagno, Guhei, Mancuso, Carini, Cimino, Biancola. All. O.Biagioni
Arbitro: Simone Piazzini di Prato
Assistenti: C.Mazzuoccolo ed A. De Falco di Nola
Angoli: 2 – 2
Recupero 2′ – 3′